1. Home
  2. /
  3. Personaggi, storie, luoghi

Personaggi, storie, luoghi

È una storia di tradizione e modernità, fatta di persone, vicende e luoghi quella che racconta gli 800 anni dell’Ateneo. In uno stretto intreccio di relazioni, in otto secoli, Padova e la sua Università sono stati stato luogo di incontro, scambio, arrivo e partenza, punto centrale nella diffusione di cultura e conoscenza nel mondo.

La “politica delle cattedre” carrarese
I rapporti fra lo Studio e la Signoria sono caratterizzati da una continuità d’intervento di quest’ultima negli affari universitari anche nel corso del secondo periodo di potere dei Da Cararra
Le corporazioni studentesche
Dopo le rettorie plurinazionali attestate nel 1228 e nel 1241, la struttura delle corporazioni studentesche è ben configurata negli statuti degli studenti giuristi
Dario Fo e Franca Rame
Dario Fo (1926-2016) è stato attore, regista e autore teatrale, scenografo e attivista politico. Premio Nobel per la Letteratura 1997. Franca Rame (1929–2013) è stata un'attrice di teatro, drammaturga, attivista e politica.
Scuola Galileiana di Studi Superiori
Istituita a Padova nel 2004 in collaborazione con la Normale di Pisa, la Scuola Galileiana di Studi Superiori nasce con l’intento di sviluppare una cultura universitaria di eccellenza e prestigio
Olof Rudbeck
(Västeras 1630 – Uppsala 1702) Botanico e medico svedese Figlio del vescovo Johannes, cappellano del re Gustavo II Adolfo il Grande, dopo la prima educazione ricevuta nella città natale e a Uppsala, tradizione vuole che abbia studiato a Padova. Nel 1651 scoprì i vasi linfatici dell’intestino, assicurandosi così imperitura fama. Grazie al suo successo scientifico, …
Stefano Báthory
(Somlyo, Transilvania 1533 – 1586 Grodno) Re di Polonia e Granduca di Lituania Figlio del voivoda Stefan VIII Báthory e cresciuto alla corte viennese di Ferdinando d’Asburgo, nel 1549 si recò a Mantova per partecipare alle nozze di Caterina d’Austria con Francesca Gonzaga. Non si hanno notizie certe di un successivo ritorno a Vienna o …
Palazzo Bo novecentesco
L’area nuova di Palazzo Bo viene realizzata a partire dal 1932 attraverso la demolizione degli ultimi edifici circostanti.
Massimo Campigli
Moderno artista “europeo” e colto visitatore di antiche civiltà e antichi idiomi, Massimo Campigli è stato fra i più importanti e influenti artisti del Novecento italiano
Emile (Miles) Perrot
(Parigi ?- 1556) Umanista e giureconsulto francese Di famiglia borghese, figlio di Miles I e di Denise Gobelin, fece i primi studi di umanità a Parigi, dove fu allievo di Guillaume Farel ed entrò in contatto con le idee della Riforma; passò quindi, nel 1527, a Tolosa per apprendere il diritto. Di qui scese in …
8 febbraio 1848
In un clima di forte tensione politica che nei primi mesi dell’anno sembra coinvolgere regimi e governi in più parti d’Italia e d’Europa, anche a Padova comincia a farsi sempre più forte un certo sentimento anti asburgico che lega studenti e cittadini
Gonzalo Perez Gudiel
(Toledo, 1238 – Roma, 1299) Canonico del collegio di Toledo, svolge parte dei suoi studi nella Scuola della cattedrale. Dopo il 1250 si reca a Parigi dove ottiene il titolo di magister in arti.
Giovanni Battista Morgagni
(Forlì, 25.2.1682 – Padova, 5.12.1771) L’anatomista forlivese, noto per aver posto le basi della moderna anatomia patologica
Tonino Guerra
Incontri al Bo, 30 marzo 1995 - Tonino Guerra (1920–2012) è stato poeta, scrittore e sceneggiatore di fama internazionale.
Tullio Levi Civita
(Padova, 29.03.1873 – Roma, 29.12.1941) Si laurea all’Università di Padova nel 1894 discutendo una tesi dal titolo ‘Sugli invarianti assoluti’.
Domenico Turazza
(Malcesine, 30.07.1813 – Padova, 12.01.1892) Nel 1831 si immatricola nella Facoltà di matematica a Padova e pochi anni dopo, nel 1834, viene nominato assistente alla cattedra di agraria
L’Orto Botanico
Edificato con grande probabilità su progetto dell’architetto Andrea Moroni, l’Orto medicinale viene creato sulla base di una struttura circolare con un quadrato inscritto e, a sua volta suddiviso in quattro quadrati più piccoli, da due viali perpendicolari. Al suo interno, alcune aiuole formano disegni geometrici diversi l’uno dall’altro. Nel 1552, a causa dei continui furti …
Francesco Guccini
Incontri al Bo, 5 marzo 2004 con Francesco Guccini (Modena, 1940) e Giorgio Tinazzi
L’Orto agrario
Fino al XVIII secolo, a Padova la coltivazione e lo studio delle piante erano inizialmente oggetto di esclusiva competenza dell’Orto botanico, fondato già nel 1545.
Johann Wesling
(Minden, 1598- Padova, 30.8.1649) Studente di medicina all’Università di Leiden fra il 1620 e il 1622, lì approfondì gli studi di botanica sotto la guida di Aelius Everhardus Vorstius
Giovanni Argiropulo (John Argyropoulos)
(Costantinopoli 1415-1487 Roma) Letterato greco Figlio di un Manuele, ebbe un’accurata formazione letteraria e filosofica. Partecipò al concilio di Ferrara – Firenze nella delegazione greca guidata dall’imperatore Giovanni VIII Paleologo (1438-39) e rientrò per breve tempo in patria. Dal 1441 fu a Padova, ospite e maestro in casa del fiorentino Palla Strozzi, esule dal 1434; …
Francis Walsingham
(Londra?/Foots Cray? 1532-1590 Londra) Statista inglese Figlio di William e di Joyce Denny, entra nel 1548 nel King’s College di Cambridge, che lascia nel 1550 senza aver conseguito gradi accademici. Nell’autunno del 1555 fu a Basilea, di qui passò a Padova, dove si immatricolò nell’università giurista e fu eletto consigliere della nazione inglese il 29 …
Giovanni Canestrini
(Revò, 26.12.1835 – Padova, 14.02.1900) Dopo la laurea a Vienna (1861) e la docenza all’Università di Modena come professore ordinario di storia naturale, dal 1869 e fino alla sua morte, insegna zoologia, anatomia e fisiologia comparata
I due Antonio Vallisneri, padre e figlio
Antonio Vallisneri senior (Tressilico, 3.5.1661 – Padova, 18.1.1730) studiò medicina sotto la guida di Marcello Malpighi nello Studio di Bologna, laureandosi poi nel Collegio medico di Reggio Emilia
Alessandro Maurocordato
(Phanar, Costantinopoli 1636/1641 – 1709/1710) Medico, gran dragomanno della Porta greco Figlio di Nicola, mercante di seta, e di Roxana Beglitzi, nacque in una famiglia bizantina originaria di Chio. Dopo gli studi presso il collegio greco di Roma, nel 1660 si immatricolò al secondo anno di medicina e filosofia presso l’università artista patavina; la sua …
Piave Futura, la storia
È stato firmato nel 2017 dal ministero della Difesa e dall’Università l’atto ufficiale per la cessione all’Ateneo dell’ex caserma Piave di Padova, dismessa nel 2015. L’ex complesso militare, che si sviluppa nel cuore storico della città tra Riviera Paleocapa e via Cristoforo Moro in un’area totale di 51.000 metri quadrati e 34.000 metri quadri di …
Oliver Goldsmith
Pallas, Longford 1728-1774 Londra) Medico, romanziere, drammaturgo irlandese Figlio di Charles, ecclesiastico di origine anglo-irlandese, e di Anna Jones, nel 1745 entra come borsista al Trinity College di Dublino, dove rimane sino al 1750: anni difficili, scanditi da vessazioni fisiche e morali da parte di colleghi e docenti. Difficoltà economiche subentrate alla morte del padre …
Il campus di Agripolis
Didattica, ricerca e sperimentazione in campo agrario, veterinario, forestale all’Università di Padova: oggi è il campus di Agripolis, 
Prima del Bo: l’acquisizione dell’Hospitium Bovis
Dalla fondazione dello Studio e per tutto il XV secolo, le lezioni non si tenevano in una sede stabile, ma era invece compito dei professori provvedere a rendere disponibili spazi consoni
Alberto Magno
(Lauingen, inizio XIII- Colonia,1280) Nato probabilmente a Lauingen, in Baviera, tra la fine del XII e l’inizio del XIII secolo da una famiglia di militari, da giovane fu mandato a studiare all’Università di Padova città dove risiedeva lo zio
1 2 4