1. Home
  2. /
  3. Il Giardino della biodiversità

Il Giardino della biodiversità

Da settembre 2014, a seguito dell’acquisizione di una nuova area a sud dell’Orto botanico antico, sono aperte al pubblico le nuove serre del Giardino della biodiversità, un simbolico microcosmo che permette al visitatore di sperimentare le diverse condizioni climatiche e di vegetazione presenti sulla Terra, con circa 1.300 specie a far parte del progetto espositivo.

Cuore dell’area sono le cinque serre, inserite in una galleria di vetro e acciaio, che riproducono altrettanti biomi, zone della Terra caratterizzate da uniformità climatica e vegetale. Le piante vivono dunque in ambienti omogenei per umidità e temperature, che simulano le diverse condizioni climatiche: dalle aree tropicali alle zone subumide, dalle zone temperate a quelle aride.

La posizione delle piante all’interno di ciascun ambiente e del laghetto delle piante acquatiche rispecchia una suddivisione fitogeografica. È un viaggio attraverso la vegetazione della Terra (in America come in Africa e Madagascar, in Asia, nell’Europa temperata, in Oceania), lungo il quale si attraversano i principali ecosistemi del pianeta, percependo personalmente e immediatamente la ricchezza (o povertà) di biodiversità presente in ciascuna fascia climatica.

Lungo il percorso, oltre al rapporto pianta-ambiente viene evidenziato anche quello pianta-uomo: un percorso specifico illustra l’utilizzo economico dei vegetali nei diversi ambiti storici e geografici.

Informazioni per i visitatori – sito web dell’Orto botanico