1. Home
  2. /
  3. La Sala di laurea di Medicina

La Sala di laurea di Medicina

Tuttora utilizzata per le cerimonie di conferimento del titolo dottorale, la Sala di laurea di Medicina a Palazzo del Bo vanta una storia plurisecolare.

Nel Medioevo appartiene alla reggia dei Papafava da Carrara, una famiglia imparentata con i signori di Padova: della struttura originale conserva ancora il soffitto a travatura lignea e dei lacerti di affreschi ad intrecci fogliacei e a scacchi rossi e verdi.

Dal Cinquecento in poi la sala ospita le lezioni teoriche di Medicina e l’importante ruolo che questa disciplina ebbe per l’Ateneo patavino è raccontato attraverso la galleria di ritratti alle pareti, che mostrano i suoi illustri protagonisti: Andrea Vesalio, padre della moderna anatomia, Gabriele Falloppia, Johann Georg Wirsung e Giovan Battista Morgagni, fondatore dell’anatomia patologica, sono solo alcuni dei grandi nomi passati per Padova.

sala medicina
achille funi affresco medicina

La sala è decorata anche da due affreschi realizzati dal pittore futurista Achille Funi, La Fama che scrive nel libro della Storia il nome di Morgagni (1942) e le Anatomie, dove figure di corpi umani ispirate a quelle presenti sui fondamentali trattati degli studiosi padovani si alternano a sculture classiche: un chiaro omaggio a Carlo Anti, Rettore-archeologo.

Curiosa la presenza di una teca contenente i crani di otto professori dell’Ateneo, collezionati a metà Ottocento dal medico Francesco Cortese per avvalorare i suoi studi di frenologia.

crani sala medicina